Personale Docente

Francesca Capolongo

Professore associato confermato

VET/07

Indirizzo: VIALE DELL'UNIVERSITÀ, 16 - LEGNARO PD . . .

Telefono: 0498272964

Fax: 0498272604

E-mail: francesca.capolongo@unipd.it

  • Il Lunedi' dalle 11:45 alle 13:00
    presso Legnaro -Edificio Museo
  • Il Mercoledi' dalle 10:45 alle 12:00
    presso Viale Margherita, Vicenza

Nata a Vicenza il 6 aprile 1962. Laureata in Scienze Biologiche nel 1987 a Padova. Abilitata alla Professione di Biologa nel 1989. Ha vinto nel 1989 una Borsa di studio CEE, project N.ST2J/0480. Ha conseguito nel 1994,il titolo di dottore di ricerca in “Farmacologia e tossicologia” (Ateneo di Pd). Diploma di Specialità in “Microbiologia e virologia” nel 1997 (Ateneo di padova). Ha frequentato dal 1994 al 1997 l’IZSVe in qualità di borsita in progetti finanziati dal Ministero della Sanità. Nel 1989 ha frequentato l’Institüt für Physik Medical University of Lübeck, nell’ambito del progetto di ricerca EEC. 1995- Università di Hoheinheim (Stoccarda) per apprendimento di metodi riguardanti la ricerca di residui di pesticidi nella cera e nel miele, presso il laboratorio del Dr. Klaus Wallner.1998 - soggiorno di studio presso il lab di Farmacologia e Tossicologia dell’INRA, Toulouse, France - sotto la direzione del Dott. P. Galtier per l’allestimento di colture primarie di epatociti di ratto e il loro impiego in studi di metabolismo di xenobiotici. 1997 - presa di servizio come tecnico laureato, VII livello, presso l’Istituto di Patologia e Igiene Veterinaria, Facoltà di Medicina Veterinaria Ateneo di Padova. Dal 1 dicembre 2001 afferisce Dipartimento di Sanità Pubblica, Patologia Comparata ed Igiene Veterinaria (Facoltà di Med vet di Pd) in qualità Ricercatore confermato. Dal 1 ottobre 2010 è Professore Associato di Farmacologia e Tossicologia (VET/07) afferisce al Dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione ex Dipartimento di Sanità Pubblica, Patologia Comparata ed Igiene Veterinaria (Università di Padova).

Principali linee di ricerca: studi di metabolismo in vitro di xenobiotici con microsomi epatici di specie di interesse veterinario; allestimento di colture primarie di epatociti di ratto, coniglio e bovino per lo studio del metabolismo di farmaci ed inquinanti ambientali; validazione di marker di attività in vitro delle FMO epatiche; messa a punto e validazione di metodi HPLC per la valutazione dell'attività epatica 1A1 (EROD), 2C (tolbutamide)e 3A (testosterone). Messa a punto di metodi HPLC per analisi dei residui di farmaci nelle derrate di origine animale: ossitetraciclina, tilosina, tilmicosina. Utilizzo della spettrometria di massa accoppiata alla cromatografia liquida per l'individuazione di marker di trattamenti non autorizzati negli animali da produzione. Ricerca di Alcaloidi pirrolizidinici nel miele. E’ revisore delle seguenti riviste: Analytica Chimica Acta, Pharmacy and Pharmacology, BMC veterinary research, Large Animal Review

E’ docente dell’SSD VET/07 nel corso di laurea Magistrale Medicina veterinaria insegna “Tossicologia degli animali d’affezione” in Farmacologia e tossicologia speciale veterinaria (percorso clinico)”; nel corso di Laurea triennale di Sicurezza igienico sanitaria degli alimenti "Xenobiotici, metodologie di controllo e valutazione del rischio"

Fa parte del: Consiglio di dipartimento BCA, Consiglio di corso di laurea in Sicurezza igienico sanitaria degli alimenti (SIA); della commissione scientifica del Dipartimento BCA; della commissione didattica del Dipartimento di BCA; Commissione assegnazione Assegni junior 2012. Commissione assegnazione ex 60% 2013; Consiglio della Scuola di Agraria e Medicina veterinaria;
Commissione di valutazione dei Bandi di ricerca 2011 della Fondazione CRC
Dal 1 ottobre 2013 è Presidente del Corso di Studi in Sicurezza Igienico-Sanitaria degli alimenti.

M. De Liguoro, C. Poltronieri, F. Capolongo and C. Montesissa
Use of sulfadimethoxine in intensive calf farming: evaluation of transfer to stable manure and soil.
Chemosphere 68(4):671-6, 2007 ISI IF 2.442

G.Gallina, G.Ferretti, R.Merlanti, C.Civitareale, F.Capolongo, R.Draisci, and C.Montesissa
Boldenone, boldione, and milk repalcers in the diet of veal calves: the effects of phytosterols content on the urinary excretion of boldenone metabolites”
Journal of Agricultural and Food Chemistry 55 (20): 8275-8283, 2007. ISI IF 2.322

M.Giantin, M. Carletti, F. Capolongo, S. Pegolo, RM Lopparelli, F. Gusson, C. Nebbia, M. Cantiello. P Martin, T. Pineau, M. Dacasto
Effect of breed upon cytochrome P450s and phase II enzymes expression in cattle liver
Drug Metabolism and Disposition 36 (5): 885-893, 2008. ISI IF 3.638

M. Cantiello, M. Carletti, M. Dacasto , P.G.P. Martin, T. Pineau, F. Capolongo, G. Gardini, C. Nebbia
Cytochrome P450 inhibition profile in liver of veal calves administered a combination of 17beta estradiol, clenbuterol, and dexamethasone for growth-promoting purposes
“Food and Chemical Toxicology” 46: 2849-2855, 2008 ISI IF 2.393

S.Pegolo, R.Merlanti, M.Giantin, M. Dacasto, C. Montesissa, F.Capolongo
Validation of HPLC determination of CYP1A and CYP2C activities in bovine liver microsomes
Veterinary Journal 18: 381-88, 2010 ISSN: 1090-0233 ISI 2.323

M. Cantiello, M. Giantin, M. Carletti, RM. Lopparelli, F. Capolongo, F. Lasserre, E. Bollo, C. Nebbia, PGP. Martin, T. Pineau, M. Dacasto
Effects of dexamethasone, administered for growth promoting purposes, upon the hepatic cytochrome P450 3A expression in the veal calf. Biochemical Pharmacology: 77(3): 451-463, 2009 ISI IF 4.006

S.Pegolo, M.Giantin, M. Dacasto, C. Montesissa, F.Capolongo
Testosterone hydroxylation in bovine liver: enzyme kinetic and inhibition study
Xenobiotica: 40: 255-261, 2010 ISSN: 0049-8254 ISI 2.799

F. Capolongo, A. Santi, P. Anfossi e C. Montesissa
Benzydamine a san useful substrate of hepatic flavin-containing monooxygenase activity in veterinary species.
Journal of veterinary Pharmacology and Therapeutics 33 (4): 341-346, 2010. ISSN: 1365-2885. IF: 1.408

M Giantin, G. Gallina, S. Pegolo, R. Lopparelli, C. Sandron, V. Zancanella, C. Nebbia, D. Favretto, F. Capolongo, . Montesissa, M. Dacasto
Primary hepatocytes a san useful biomassa to characterize metabolism and bioactivity of illicit steroids in cattle.
Toxicology in vitro: 26 (7): 1224-1232, 2012

Tyden E., Lofgren M., Pegolo S., Capolongo F., Tjalve H., Larsson P
Differential gene expression of CYP3A isoforms in equine liver and intestines"
Journal of veterinary pharmacology and therapeutics: 35 (6): 588-95, 2012

Pegolo S, Gallina G, Montesissa C, Capolongo F, Ferraresso S, Pellizzari C, Poppi L, Castagnaro M, Bargelloni L.
Transcriptomic markers meet the real world: finding diagnostic signatures of corticosteroid treatment in commercial beef samples
BMC Veterinary Research 8: 205, 2012 doi:10.1186/1746-6148-8-205 IF 2

Zamprogna S., Ioppi F., Binato G., Bille L., Capolongo F.
Avvelenamenti dolosi: quanta conoscenza, quale percezione?
SUMMA Animali da compagnia: 9: 62-69, 2012

E. Negrato, M. Vascellari, F. Capolongo, G. Binato, L. Da Dalt, M. Boscolo Papo, G. Gioacchini, O. Carnevali, D. Bertotto, G. Radaelli, F. Pascoli
Expression of 8-OHdG in Zosterisessor ophiocephalus from the Venetian lagoon, Italy
European Journal of Histochemistry doi 10.4081/ejh.2013.

Impiego di sistemi in vitro per lo studio del meccanismo di azione e del metabolismo di xenobiotici : frazioni subcellulari epatiche, epatociti in coltura primaria e “ liver slices”

Impiego della spettrometria di massa per l’identificazione di metaboliti di xenobiotici prodotti in vitro

Metodiche analitiche per la determinazione di residui di antibatterici nelle derrate di origine animale

Impatto ambientale dei farmaci

Studi di biotrasformazione epatica nel bovino legati a fattori intrinseci ed estrinseci

Identificazione in vivo di marker indiretti di trattamenti non autorizzati

Validazione di metodi HPLC e protocolli di incubazione per la valutazione dell’attività biotrasformativa epatica P450 dipendente

Messa a punto e validazione di metodi in spettrrometria di massa accoppiata alla cromatografia liquida per l'identificazione di fitotossine nel miele

Proprieta' fitoestrogeniche della soia e potenziali effetti in vivo e in vitro